Logo Università degli Studi di Milano



 
 
Notizie  

Dimostrata trasmissione di SARS-CoV-2 da madre a feto in uno studio guidato da docenti e ricercatori del DIBIC

trasmissione di SARS-CoV-2 da madre a feto

“Analysis of SARS-CoV-2 vertical transmission during pregnancy”
Esce oggi sulla prestigiosa rivista scientifica internazionale “Nature Communications” un importante articolo frutto della collaborazione e della sinergia tra docenti e ricercatori del DIBIC e di altre istituzioni. Questo è il primo studio che raccoglie informazioni complete sulla presenza del virus in diversi tessuti in 31 donne gravide a termine con infezione da SARS-CoV-2.
Il lavoro è stato condotto da un gruppo di ricerca multidisciplinare che ha coinvolto il Dipartimenti di Scienze Biomediche e Cliniche L. Sacco dell’Università Statale di Milano e gli ospedali L. Sacco, San Gerardo di Monza e San Matteo di Pavia. L’obiettivo è stato comprendere il comportamento biologico del virus SARS-CoV-2 in donne gravide al termine della gravidanza.
“Abbiamo dimostrato la trasmissione verticale (dalla mamma al bambino) del virus SARS-CoV-2, documentata dalla presenza del virus a livello placentare e del sangue fetale, che è stata riscontrata nel 6% dei casi analizzati”, racconta la Prof Valeria Savasi del DIBIC, che ha guidato lo studio. “Inoltre abbiamo trovato anticorpi specifici anti SARS-CoV-2 di tipo IgG e IgM nel sangue cordonale e nel latte, oltre che nel sangue materno, ed abbiamo riscontrato un’intensa risposta infiammatoria, estesa anche a livello placentare e nel sangue fetale”.
Questi risultati risultano molto importanti per definire una corretta gestione ostetrica delle donne gravide affette da Covid-19, e dare possibili indicazioni sulla modalità e le tempistiche del parto di queste pazienti.

13 ottobre 2020
Torna ad inizio pagina